Oggi la fine del mondo è più vicina,
come ogni giorno,
sempre un po’ di più.

Bisognerebbe dirlo
nelle scuole:
“Bambini,
un giorno il mondo finirà,
resteremo come
cattedrali di carne
ancorate al suolo
e il tempo non ci sarà più.
Quindi oggi uscite pure prima
e non fate i compiti,
preparatevi alla fine,
spensieratevi.”

E tu mi guardi male,
il mondo non finirà secondo te,
non durante la nostra vita,
almeno.

Ma che cosa ne devi fare
di questa tua vita,
che ne hai così tanto bisogno
e poi quando c’è
la lasci appassire in un angolo
mentre ascolti
chi sembra abbia tante cose da dirti
ma in fondo vuole solo il tuo tempo
e tu glielo dai?

E’ oltre il tempo
il tempo che ci rimane,
nelle dimenticanze,
nelle cose lontane.

Resta così poco
che la fine del mondo
è la notizia più bella
di quest’ultima vita.