Nel mio sogno c’è un attimo di vuoto, come un fruscìo. Mi sveglio sapendo che mi addormenterò tra poco. Non ricordo il sogno. Sento un vento freddo. E’ buio. Accendo la luce. E’ tutto vuoto. Poggio la testa sul nulla ed aspetto istanti interminabili. Ricordo il sogno. Non devo dormire ancora, o mi strapperà alla vita. Mi addormento. Fruscìo di carne, vento d’ossa.