fbpx
Vai al contenuto

Le Muse sono per i perdenti

Perché il nostro lavoro dovrebbe essere così eccezionale da richiedere l’intervento dell’ispirazione o di una musa? Siamo artisti e lavoriamo al servizio degli altri. Non è qualcosa che possiamo fare solo quando e se ci sentiamo motivati: creiamo perché farlo è una nostra responsabilità. Sotto questo aspetto la nostra occupazione non è diversa da quella della maggior parte delle persone. Un qualsiasi adulto va a lavorare solo se ne ha voglia? E i medici? Gli operai? Gli insegnanti? I tassisti? Abbiamo il dovere di fare il nostro lavoro, come tutti gli altri, perché lo spazio che occupiamo dipende dalla nostra partecipazione, e se non lo facciamo si guasta. Un artista impegnato non può permettersi il lusso della rivelazione. L’ispirazione è la pigra indulgenza del dilettante. Le muse sono per i perdenti!

tratto da Nick Cave – The Red Hand Files issue 274 february 2024
illustrazione: Midjourney

Condividi